Choose Your Country:
Home Chi siamo Le nostre storie Consigli utili Eventi e notizie Link utili Contattaci

Cristina Verdolin

Vincitrice Great Comebacks™ 2006  

foto: Cristina Verdolin

Sono Cristina, all'età di 33 anni ho iniziato un lungo percorso di contatti con medici di varie realtà, tra cui un chirurgo proctologo di Londra. Al mio ritorno a Verona, dopo un colloquio con il chirurgo fui operata e mi fit confezionata una stomia, che inizialmente temporanea e poi, visto che non vi erano alternative, definitiva.

Si aprì un periodo molto duro per me: avevo due bambini piccoli, talvolta ero presa dalla disperazione e pensavo che forse non avrei mai visto i miei figli crescere, le sacche si staccano, i vestiti si imbrattavano di feci, la mia pancia era come ustionata e non riuscivo a far aderire le sacche. L'unica persona che mi dava supporto e aveva sempre una risposta a tutto era il dott. Delaini. Questo chirurgo è stato molto disponibile, mi ha sempre tranquillizzata e aiutata nella gestione della stomia a quel tempo era l'unico che seguiva anche altre persone stomizzate poiché non era ancora presente la figura dell'enterostomista all'interno di un reparto ospedaliero.

La mia vita era diventata sempre più difficile, non volevo uscire di casa, era diventato difficile frequentare gli aromi, la stomia era una parte del mio corpo estranea tanto che non volevo più saperne. Poi per fortuna ho incontrato un'infermiera che aveva il compito di seguire le persone che venivano operate nel reparto di chirurgia. Inutile dire che mi aiutò tantissimo, mi stimolò a reagire e mi insegnò a convivere con la mia srotola. Non è stato facile, i momenti difficili ci sono stati, ma la presenza di queste due persone e la loro disponibilità mi hanno permesso di superarli. Ho imparato a gestire le mie piccole emergenze, ad assaporare di nuovo il gusto della vita, ho ripreso a viaggiare a frequentare gente di nuovo, come prima. I miei figli sono cresciuti, si sono sposati e ora sono nonna di tre meravigliosi nipoti.

La stomia non mi ha cambiato solo come persona, ma mi ha spinto anche a impegnarmi prima come segretaria in un'associazione nata proprio per accompagnare gli stomizzati nel loro percorso di vita dopo l'operazione, ora come presidente dell'Associazione lncontinenti e Stomizzati della Regione Veneto.